Amarone della Valpolicella Classico 2013 Montecariano

Montecariano
0,75 Litri

50,00

Disponibile

agricoltura

nazione

regione

annata

denominazione

gradazione

vitigni

, , , ,

Descrizione

Amarone della Valpolicella Classico 2013 Montecariano

Corvina e Corvinone 65%, Rondinella 20%, Molinara, Croatina e Pelara  10%.

Rosso rubino intenso con ombre dal granata all’arancio

Al naso è molto intenso e ampio nella sua quantità di sentori percepiti. Nella qualità fini; declinati tra confettura di ciliegie, e more, il tabacco, la cannella. il caffè e il pepe bianco.  La matrice resta inalterata con tutti i Valpolicella di Montecariano, e la violetta appassita e le erbe aromatiche si aggiungono ad allargare ulteriormente l’insieme dei profumi. 

Al palato è voluminoso e correttamente rotondo. Imponente nella sua espressione è tuttavia sorretto da una buona freschezza di fondo, che gli permette l’accesso trai migliori Amaroni. Non quelli facili e lascivi, piacevoli al primo sorso, ma già noiosi al secondo. Quelli che restano piacevoli ed invitanti al secondo e al terzo e al quarto…

Dal palato risalgono aromi di confettura di amarene, di menta e cacao.

Amarone Classico che si impone per eleganza, armonia ed equilibrio.  Senza dubbio tra i migliori in assoluto.

Amarone della Valpolicella Classico 2013 Montecariano

Le vigne sono tutte collocate a San Pietro in Cariano, in una delle zone migliori di tutta la denominazione della Valpolicella.

La vendemmia è svolta manualmente. Segue appassimento delle uve nei tradizionali fruttai a temperatura e umidità controllata per un periodo di circa tre mesi.

Tra dicembre e gennaio, l’uva viene di raspata e pigiata in maniera soffice per non lacerare le bucce.  La fermentazione alcolica si svolge in contenitori di acciaio inox con follature continue e prolungate, ossigenando il mosto tramite delastage a temperatura controllata tra i 18°-25° C per circa 50 gg.

Affina in legno per circa 36 mesi e 12 mesi in bottiglia.

L’azienda Montecariano

Da anni pratica la tecnica della “produzione integrata”. Questo metodo mira ad avere un grappolo di alta qualità, ed insieme la salvaguardia e il miglioramento dell’ambiente agrario dove le vigne sono incastonate. L’agricoltura integrata, parte dalla migliore scelta delle tecniche di impianto, nel caso di reimpianto di un vigneto, la fertilizzazione, la potatura, la gestione del sotto chioma, la difesa antiparassitaria, la raccolta. Perché va sempre ricordato che il frutto cresce sano, se la pianta vive in un ambiente sano. quindi ricco di varietà di flora e di fauna.

I fertilizzanti usati sono di origine organica e minerale a base di potassio e magnesio, mentre si lascia il terreno libero di far crescere erbe spontanee, che vengono regolarmente lavorate meccanicamente, nella parte superficiale.

Durante la primavera e l’estate si provvede alla spollonatura e scacchiatura in maniera manuale, e al diradamento dei tralci vicini al grappolo, con lo scopo di far scorrere l’aria tra i grappoli, per evitare di creare l’ambiente ideale per i funghi della pianta.

In caso di necessità si utilizza l’irrigazione a goccia.

Per difendersi da peronospora e oidio, si utilizzano prodotti bio tecnologici, quindi principalmente di rame e zolfo, limitando i prodotti di sintesi al periodo floreale.

Informazioni aggiuntive

COD:WIN-32276
Peso1.5 kg
tappo

formato

Premi e riconoscimenti

Wine il vino2013 93 / 100