In offerta!

Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2013 Il Marroneto

Il Marroneto
0,75 Litri
-10%

210,00 190,00

Disponibile

denominazione

agricoltura

nazione

regione

vitigni

annata

gradazione

Descrizione

Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2013 Il Marroneto

Sangiovese 100%

Le vigne de Il Marroneto si trovano a ridosso della cinta muraria di Montalcino, sul versante a nord della collina.

I primi 3000 metri di vigna furono piantati nel 1975, altri 3000 nel 1979, ed infine nel 1984 gli ultimi 9.000.

Le vigne de Il Marroneto hanno un terreno composto da sabbione di mare misto a diverse qualità di minerali. Il sesto d’impianto prevede circa 4.000 ceppi per ettaro.

La conduzione della vigna è volta ad interventi minimi da parte dell’uomo. Perché la vite è una pianta, che se messa nelle giuste condizioni, si auto difende e produce maggiore qualità. Non si effettua alcun diserbo, ma al contrario si pratica il naturale inerbimento, tra i filari e tra un ceppo e l’altro. Tutto ciò consente di controllare la vigoria delle viti,ed avere tempi di impollinazione più lunghi.

La vendemmia inizia solo quando si ha una maturazione fenolica ottimale, cioè quando si ha la massima concentrazione e relativa solubilità di antociani e polifenoli.

La fermentazione alcolica si svolge in tini di rovere di allier rimanendo completamente fermo per i primi 2 giorni;
Il mosto sale di temperatura lentamente per arrivare ai 30 gradi dopo circa 5 giorni. La fermentazione dura tra i 20 ed i 22 giorni.
Affina in botti di rovere da 25 quintali per 41 mesi e 10 mesi in bottiglia.

Brunello di Montalcino Madonna delle Grazie 2013 Il Marroneto

Rosso rubino, con varie sfaccettature granata, di un luminoso che affascina.

Al naso ha meravigliosi profumi. I primi a giungere a bicchiere fermo sono quelli della frutta rossa. La ciliegia e l’amarena. Ruotando il bicchiere arriva tutto il resto. i Petali di rosa rossa appassita, il bosco con le foglie ed il muschio, le erbe aromatiche, e i profumi di macchia mediterranea, di cespuglio e di bacca selvatica. Anche alcune note di scorza di agrumi e di fumo, che forse meglio potrebbe essere detto come ricordi di cenere del camino spento alla sera prima.

Al palato addirittura emoziona. Ha splendida forma e celestiale sostanza. Il disegno delle durezze vede tannini raccolti alla perfetta maturazione, ottima acidità e addirittura incredibile mineralità. La sostanza è altrettanto pregevole, così da essere materia. Di grande consistenza e di grandissima longevità. Una volta deglutito scalano dolcemente la gola fino ai recettori, aromi di cuoio e spezie. Molto persistente.

Adesso conquista 96 punti, ma la certa evoluzione in miglioramento lo porterà a conquistare i 100/100 tra pochissimi anni. Se si vuole assaggiare uno dei migliori vini al mondo è da comprare intanto che è sul mercato e lasciare maturare in cantina.

https://www.wineilvino.it/assoluto-o-relativo/

 

Informazioni aggiuntive

COD:WIN-22461
Peso1.5 kg
comune

formato

tappo

vinificazione

Fermentazione alcolica in tini di rovere di Allier per 20/22 giorni

affinamento

In botti di legno da 25 quintali per 41 mesi e 10 mesi in bottiglia

vigneto

Premi e riconoscimenti